Comunicazione, Verità e fake news

Condividi:

Il tema scelto da Papa Francesco per la LII Giornata Mondiale delle Comunicazioni Sociali 2018 è attuale e coinvolgente: «La Verità vi farà liberi» (Gv 8, 32). Notizie false e giornalismo di pace. Questa è l’unica Giornata Mondiale stabilità dal Concilio Vaticano II, nell’Inter Mirifica 18, celebrata generalmente la domenica precedente la Pentecoste.

Il tema della Verità e della falsità della comunicazione riporta l’attenzione su uno dei compiti della missione della Chiesa: comunicare Cristo, farlo emergere al di sopra delle notizie verosimile o palesemente false.

L’era digitale in cui viviamo ha ridotto la distanza verticale con l’Autorità tanto da discioglierla in una orizzontalità dove le fonti informative hanno la stessa indistinta dignità. L’overloading, cioè l’impossibilità di verificare la correttezza e l’autorevolezza delle fonti a causa della numerosità delle informazioni, costringe i meno preparati o i più frettolosi a scelte superficiali, basate sulle reazioni emotive. La comunicazione, quindi, diventa un supermarket dove poter scegliere le notizie più utili per la comprensione del mondo.

Questo è il potere delle fake news: dare corpo e sostanza ai sentimenti popolari. Una fake news, facendo leva sul malessere sociale, consolida i sospetti covati personalmente elevandoli a verità condivisa: è il regno del complottismo e della dietrologia.

La comunicazione continua di Dio è finalizzata a condurre l’uomo alla Verità, o se si preferisce alla Felicità, e suscita sempre una risposta da parte dell’uomo, anche nel “muto” Noè che ascoltò solamente senza mai elevare una parola a Dio.

Le Scritture mettono in guardia da subito sui pericoli della Comunicazione e delle fake news. Il serpente è il primo generatore di notizie false (Gen 2, 16-17 vs Gen 3,1).
Possiamo trarne tre insegnamenti:

  1. Dobbiamo conoscere bene quello che ci viene comunicato. È necessario studio e preghiera, predicazione e spiritualità, ascolto e devozione. Laddove non ci sia un equilibrio fra tutte queste componenti, c’è il rischio di non comprendere la realtà e cadere nel fascino della fake news;
  2. Cedere alla tentazione di un progetto individuale di difesa o comunicazione della Verità si risolve in un pericoloso solipsismo. Eva era nella convinzione di aver compreso il contenuto della comunicazione con Dio e di poter affrontare la realtà circostante. Di riflesso, è necessario chiedersi quale comunicazione ci sia stata fra Adamo ed Eva. Infatti, Adamo era ancora solo quando ha ricevuto il comando da Dio ed è stato lui, come insegnano i saggi d’Israele, a trasmetterlo ad Eva. La comunicazione è animata da una intenzionalità informativa, contiene al suo interno una sorta di memoria generata da chi ha determinato la notizia e da chi l’ha usata. Proprio questa sua costituzione sociale fa della comunicazione uno strumento per capire il mondo ed è in grado di influenzare e determinare la consapevolezza del soggetto che ad essa si rapporta. Ne consegue l’obbligo del comunicante di stabilire una connessione tale che l’interlocutore possa ricevere informazioni valide e spendibili nel proprio contesto;
  3. È la comunità che comunica. Questo non significa una uniformità di pensiero ma una molteplicità di posizioni in continuo dialogo dove l’altro è considerato un portatore positivo di informazioni. Una comunità viva comunica la multiforme dimensione della Parola di Dio, secondo l’intuizione del Salmo «una parola ha detto Dio, due ne ho udite». Nella comunità, nella Chiesa e nel suo dialogo interno nasce una comunicazione autentica ed universale, capace di contrastare il “supermarket emozionale” dove si smerciano informazioni rassicuranti a buon mercato insieme alle fake news, il cui fine ultimo è chiudere l’uomo nella paura, come i Progenitori dopo che ebbero creduto alle falsità del serpente.

La Comunicazione è quindi Verità se informa l’uomo della possibilità di essere libero, oggi.

 

Condividi:
Sommario

Verità e Fake News. Il mio commento al tema della 52 Giornata Mondiale delle Comunicazioni 2018

  • Questo articolo è interessante (0 no - 5 sì)?
User Rating: 0 ( 0 Votes )

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *